La DGAAP lancia il bando “periferiA Intelligente” per la rigenerazione delle aree urbane

22 giugno 2018

 

La Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del MiBACT, guidata da Federica Galloni ha lanciato il bando “periferiA Intelligente”, volto a premiare un progetto che promuova la sperimentazione e l’innovazione nell’ambito della creatività contemporanea, finalizzato alla rigenerazione di aree urbane periferiche o disfunzionali tramite il ricorso a tecnologie di intelligenza artificiale.

Il programma punta alla riqualificazione di aree periferiche o disfunzionali tramite il ricorso a tecnologie di intelligenza artificiale nell’indagine delle esigenze della collettività e nella progettazione di soluzioni alternative adattive in chiave creativa.

Il coinvolgimento di artisti e creativi qualificati è essenziale per la realizzazione di un progetto culturale che da un lato inglobi la creatività nei processi di apprendimento automatico e dall’altro produca output capaci di interfacciarsi in modo originale, innovativo e sensibile ai destinatari, contribuendo a sviluppare nuovi modelli di qualità della vita.

Creatività e tecnologia costituiscono fattori vincenti per la riqualificazione delle periferie urbane. L’integrazione dei rispettivi linguaggi permette di sviluppare modelli innovativi per il miglioramento della qualità della vita di chi risiede nei territori marginali. Con questa iniziativa si consolida ulteriormente l’impegno del MiBACT che sta mettendo a disposizione fondi per un totale di oltre 1 milione di euro, attraverso iniziative attente all’aspetto culturale e innovativo dei processi di riqualificazione urbana come ad esempio PRENDI PARTE! Agire e pensare creativo o Premio CREATIVE LIVING LAB” ha dichiarato il neo Ministro, Alberto Bonisoli.

Il progetto vuole essere tradotto in pratica concreta in una specifica area urbana compresa nei territori delle 14 città metropolitane d’Italia, costituendo un modello esemplare da esportare in altri contesti.

Le risorse impegnate dalla DGAAP ammontano a 50mila euro per il finanziamento del progetto, e il bando è rivolto a soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro operanti nell’ambito delle nuove tecnologie, con la collaborazione di artisti, designer, architetti, o professionalità creative in ambito tecnologico.